“Licata Street Art Fest” è finita, gli organizzatori: “Con pochi mezzi abbiamo colorato la città”

Licata Street Art Festival

Da Rocco Biondi e Fulvio Ceola, che con il patrocinio del Comune hanno organizzato il Licata Street Art Festival, arrivano il bilancio della manifestazione ed i ringaziamenti.

“Ringraziamo la città di Licata per – si legge in una nota – l’ospitalità ad artisti di livello internazionale che su nostro invito e a spese proprie sono venuti da tutte le parti del mondo per dare un po’ di colore alla città del mare. In particolare un grazie va all’ assessorato Sport Turismo e Spettacolo del comune di Licata nella straordinaria persona di Angelo Vincenti che ha creduto dal primo momento all’ambizioso progetto. La sua tenacia ha fatto sì che tutto ha avuto compimento”.

“Doveroso il grazie – aggiungono gli organizzatori – ad Aido Licata Giuseppe Cammalleri, associazione che ha partecipato al progetto, ed in particolare a Vera Cantavenera e Paola Pisciotta che ci hanno dato logistica, organizzazione e partecipazione e soprattutto hanno condiviso il messaggio di solidarietà e integrazione che si è voluto trasmettere. Un abbraccio grande a Teresa La Cognata, Desire Di Liberto e Valerio Vincenti che nel team di Licata Stret Art non hanno lesinato forza convinzione e volontà di fare senza nessun se e senza nessun ma. Un grazie anche ai 21 sponsor della manifestazione che sono intervenuti come “amici”, facendo sì che cose elementari come l ‘acqua non mancassero agli artisti. A Ivan Biondi che in tutti i modi si e tenuto a disposizione. A Tim Onti Timon Bruno per l ideazione della locandina”.

“Dobbiamo menzionare con riconoscenza e rispetto il professore Giuseppe Lanzerotti, del comprensivo scolastico “Marconi” – aggiungono Biondi e Ceola – che in un lampo ha dato disponibilità della palestra a far sì che gli artisti potessero dormire e lavarsi nella struttura dove sport e aggregazione sono di casa. Grazie alla grande associazione Lanterna Fest nelle persone di Francesco Curella e Giuseppe Patti, e altri amici che non solo hanno ospitato gli artisti sotto il magico faro San Giacomo, ma hanno permesso anche la realizzazione di un paio di murales Live tra sontuosi gazebo degli intervenuti alla rassegna Lanterna Fest. Infine dobbiamo ringraziare Gianluca Mantia che nascosto tra le righe ha messo il proprio ingegno per poter farci incontrare tutti e poter organizzare Licata Street Art. Il grazie più grande va agli artisti. Gente onesta e preparata con grande spirito di abnegazione che anche in situazioni poco comode hanno abbassato la testa e continuato a lavorare. Facendo un capolavoro che resterà nella storia. Grazie alla stampa licatese e regionale che ha pubblicizzato l’evento informando le persone”.

(Foto Rocco Biondi e Fulvio Ceola) 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*