Progetto Legalità, gli studenti del “Linares” oggi hanno partecipato ad una riunione dell’Ars

Studenti Linares all'Ars

Nell’ambito del progetto legalità e cittadinanza attiva, un gruppo di studenti del liceo “Vincenzo Linares” di Licata hanno partecipato, oggi, ad una riunione dell’Assemblea Regionale Siciliana. A guidarli sono state la preside Rosetta Greco e la docente Lucia Graci.

Ad annunciarlo è stato Carmelo Pullara, capogruppo di Popolari e Autonomisti all’Ars.

“L’educazione alla legalità, come tutte le educazioni (alle differenze, alla pace, ambientale …) – commenta Pullara – è una prospettiva formativa interdisciplinare e integrata, volta a stimolare gli studenti a sostenere e promuovere una convivenza civile attraverso i saperi della legalità, che comprendono il livello della conoscenza, dell’etica e del confronto attivo con il contesto sociale nel quale si muovono, a partire dal contesto scolastico. La partecipazione ai lavori dell’Ars ha rappresentato un momento importante nel percorso di educazione alla democrazia per rendere gli studenti e le studentesse protagonisti e, cioè, capaci di esercitare i propri diritti-doveri di cittadinanza, attraverso la partecipazione alla vita civile, sociale, politica ed economica. L’iniziativa sarà estesa, nei prossimi mesi, anche ad altre classi – conclude il deputato licatese – del liceo “Linares” e di istituti scolastici di Licata e spero vivamente che l’esperienza possa essere allargata anche a tutti gli altri istituti della provincia agrigentina”.

Per Rosetta Greco, “la partecipazione alla seduta dell’Ars rientra nel percorso educativo dedicato alla Cittadinanza Attiva e alla Legalità, finalizzato all’acquisizione, del valore dei diritti inviolabili e dei doveri inderogabili della società di cui, studenti e studentesse, fanno parte in quanto cittadini, e del valore dei fondamenti democratici di rappresentanza e di confronto”.

(Foto Antonio Palumbo)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*