La marineria italiana contesta l’Europa: domani Giornata Nazionale di protesta

Pescatori protestano

Mazara del Vallo e Venezia domani, 12 giugno, diventeranno le città rappresentative della protesta delle marinerie italiane contro le regole dell’Europa che ritengono ingiuste.

L’Alleanza delle Cooperative Italiane dei pescatori, infatti, ha proclamato lo stato di agitazione di tutto il comparto e proclamato per domani una giornata nazionale di protesta.

All’iniziativa, ovviamente, partecipa anche la marinerie di Licata che, soprattutto nell’ultimo mese, ha protestato contro le regole dell’Europa che, secondo i pescatori, finiranno per gettare sul lastrico l’intera categoria.

Il sindaco di Licata, Pino Galanti, ha annunciato il “sostegno all’iniziativa delle marinerie”.

“Per la nostra città – è il commento del primo cittadino – la pesca rappresenta uno degli assi portanti dell’economia. Basti pensare che oltre 300 famiglie traggono sostentamento proprio dalla pesca. Siamo al fianco dei pescatori e, così come fatto anche di recente, ribadiamo la nostra volontà di sostenere il comparto in ogni sede”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*