La Commissione Salute impegna la Regione: “Subito altri medici per Licata e Canicattì”

Commissione Sanità

La commissione Salute dell’Ars ha approvato oggi all’unanimità un atto di indirizzo per il potenziamento degli ospedali “San Giacomo d’Altopasso” di Licata e “Barone Lombardo” di Canicattì. La risoluzione impegna il governo regionale a garantire il potenziamento dei due presidi ospedalieri. Ne danno notizia in una nota la presidente e il vice presidente della commissione Salute dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo e Carmelo Pullara.

“In particolare, l’assessorato regionale per la Salute dovrà, impartendo i relativi indirizzi all’Asp di Agrigento, adottare – si legge in una nota – tutte le misure idonee, si legge nella risoluzione, “a garantire la piena copertura delle piante organiche mediante il celere svolgimento delle procedure concorsuali a tempo indeterminato per i posti vacanti; prevedere, nelle more dell’effettuazione delle superiori procedure concorsuali, l’adozione di un efficace turnazione dipartimentale, stabilendo, peraltro, che la corresponsione di prestazioni aggiuntive non abbia luogo in caso di mancata adesione agli ordini di servizio; garantire la necessaria copertura assistenziale, nel rispetto delle disposizioni vigenti, anche prevedendo ed autorizzando la corresponsione di meccanismi incentivanti;  garantire la piena operatività della sala gessi e dell’astanteria e l’attuazione del progetto ‘Il parto con il sorriso’ nel Presidio di Licata; accelerare i processi di definizione e attuazione delle convenzioni con altre aziende ospedaliere al fine del supporto all’attività assistenziale dei superiori presidi; a garantire il potenziamento della Breast Unit del Presidio di Canicattì”.

“L’atto d’indirizzo – si conclude il documento – porta la firma dei deputati Margherita La Rocca Ruvolo, Carmelo Pullara, Francesco Cappello, Giuseppe Arancio, Alfio Papale, Giorgio Pasqua, Salvatore Siragusa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*