In primo grado era stato condannato per violenza sessuale, giovane licatese assolto in Appello

Tribunale Palermo

I giudici della terza sezione penale della Corte d’Appello di Palermo hanno assolto dall’accusa di violenza sessuale un giovane licatese che, in primo grado, era stato condannato ad un anno ed otto mesi di reclusione.

I fatti contestati al giovane, che all’epoca aveva 18 anni, si sarebbero verificati nel 2013. Il ragazzo era accusato di violenza sessuale nei confronti di una ragazza allora minorenne.

In primo grado, nel 2017, i giudici del Tribunale di Agrigento, in composizione collegiale, avevano condannato l’imputato.

Il licatese, assistito dall’avvocato Francesco Carità, ha impugnato la sentenza di condanna e davanti alla Corte d’Appello di Palermo è stata riaperta l’istruttoria ed il processo è stato articolato. La procura generale ha chiesto la conferma della condanna di primo grado. I giudici di Appello, accogliendo le richieste della difesa, hanno invece assolto l’imputato “perché il fatto non sussiste”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*