Il presidente Musumeci affascinato dal liberty del palazzo di città: “Vi finanziamo il restauro”

Musumeci e Galanti

Appena sceso dall’auto che lo ha portato a Licata, circondato dagli uomini della scorta, in piazza Progresso il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, è rimasto affascinato dal palazzo di città.

Ha osservato a lungo il prospetto ed al sindaco Pino Galanti, che gli stava al fianco, ha chiesto a quale periodo risalisse il municipio e chi lo aveva realizzato. Gli è stato, perciò, riferito che la costruzione risaliva ai primi anni del secolo scorso e che l’edificio era stato progettato dal “padre” del liberty siciliano, Ernesto Basile.

Inevitabilmente, però, il Governatore si è accorto che il palazzo necessita di (urgenti) lavori di restauro e ristrutturazione, ed ha chiesto al sindaco se c’è un progetto e che spesa è prevista per gli interventi.

“Servono – ha risposto Galanti – all’incirca 250.000 euro per riportare il nostro palazzo di città agli antichi splendori”.

A questo punto dal governatore della Sicilia è arrivato l’impegno a finanziare l’opera.

“Possiamo farlo – ha assicurato al sindaco, al presidente del consiglio comunale ed agli assessori del Comune che lo avevano accolto – in tempi brevi”.

 

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*