Il presidente della Repubblica scrive agli alunni della scuola “Leopardi”

Sergio Mattarella

“Non perdete la fiducia nelle prospettive dell’Italia e nella capacità di migliorare le cose, anche da parte di giovani sensibili come voi”. E’ così che Sergio Mattarella, presidente della Repubblica, ha scritto agli alunni di due classi dell’istituto comprensivo “Giacomo Leopardi” di Licata che nello scorso novembre gli avevano inviato una lettera per “informarlo dell’angosciosa situazione economica di Licata”.

“Licata – avevano scritto gli alunni della terza C e della terza D della scuola diretta dal preside Maurizio Buccoleri – è una piccola cittadina sulla costa dove da decenni ormai la pesca sopravvive, l’agricoltura è al collasso, il commercio quasi inesistente e il turismo un miraggio. Così i nostri papà – hanno scritto gli alunni dell’insegnante Giuseppe Mistretta – sono costretti a cercare lavoro in altri paesi; i nostri compagni a seguirli per ricongiungere la famiglia, crescendo in contesti sociali e culturali diversi da quelle che sono le nostre origini, le nostre tradizioni. Tutto ciò provoca una nuova morte del nostro paese”.

(Foto Artribune.com)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*