Il Pistacchio di Raffadali ottiene la Dop, il comitato promotore: “E’ un grande risultato”

Pistacchio

Il Pistacchio di Raffadali ottiene il riconoscimento Dop. Ad annunciarlo nella tarda mattinata di oggi, senza nascondere l’orgoglio per il risultato ottenuto, è stata l’associazione di Raffadali che promuove il pistacchio.

“La notizia tanto attesa – si legge nell’annuncio su Facebook – è finalmente arrivata. Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del Regolamento n. 2021/474, il Pistacchio di Raffadali viene iscritto nel registro delle denominazioni di origine protetta e delle indicazioni geografiche protette. Il comitato promotore della Dop, composto da Calogero Frenda (Presidente), Salvatore Gazziano, Carmelo Bruno e Franco Nocera, esprime enorme soddisfazione per il risultato raggiunto”.

Secondo il Comitato promotore è “un grande risultato ottenuto grazie al lavoro di studio e di coinvolgimento di tutti i soggetti della filiera del pistacchio. La Dop rappresenterà un nuovo elemento di sviluppo e di crescita dei territori coinvolti. Ci adopereremo da subito, per mettere in campo tutte le azioni per la promozione e la tutela del nostro prodotto. La Dop aprirà scenari importanti per i produttori ed i trasformatori associati. I mercati europei ed internazionali da oggi potranno contare su un nuovo prodotto di eccellenza certificato”.

“L’ottenimento del marchio ci permetterà – aggiunge il comitato – di godere di enormi benefici a vantaggio di chi sta investendo sulla coltivazione e trasformazione del pistacchio di Raffadali. Un ringraziamento a tutti coloro che in questi anni hanno collaborato con noi, a partire dagli Enti locali, agli uffici dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e del Servizio diretto dal Dott. Pietro Miosi, agli Uffici PQAI IV, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Non vediamo l’ora di poter festeggiare e brindare a questo importante traguardo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*