Il PD ribadisce la richiesta al sindaco Galanti: “Siano sospesi subito tutti i tributi locali”

Il logo del Pd

“Dal 17 marzo, data di pubblicazione della nostra prima richiesta di sospensione dei tributi locali, nulla è cambiato. Ci chiediamo, nuovamente, cosa stia facendo e cosa aspetti il sindaco e la sua giunta ad emanare lo stop ai tributi locali per emergenza Coronavirus”.

Lo sostiene il Partito Democratico, in un comunicato appena diffuso.

“Oggi più di ieri, l’economia della nostra città  necessita – rileva il PD – di urgenti  provvedimenti che in linea con le disposizioni del Governo nazionale  sospendano il pagamento di tasse e tributi e prevedano  eventuali agevolazioni a sostegno delle attività commerciali. Da sindaci, dei paesi limitrofi, arrivano notizie di delibere di sospensione, ci aspetteremmo lo stesso dal nostro; parliamo di Comuni che così come Licata, affrontano difficoltà di bilancio, eppure loro hanno sospeso i pagamenti. Perché noi non possiamo? Basta guardare, per capire la sofferenza di molti esercenti, di attività commerciali, di piccole imprese locali, delle molte attività legate  al settore balneare e turistico, nessuno sa quando e con quale forza  potranno riaprire i battenti e  affrontare un’altrettanta dura ripresa. Gente che sta vedendo bruciare sotto i propri occhi, anni di lavoro e sacrificio. Ora più che mai la sospensione è un atto dovuto alla città”.

“Presidente del Consiglio, consiglieri comunali, fatevi portavoce della sofferenza dei vostri concittadini e – conclude il PD – mostrate di voler tutelare anche voi, l’economia della città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*