Il PD non fa sconti alla giunta: “Siamo al tramonto dell’amministrazione del cambiamento”

Il logo del Pd

“A più di un anno da quello che doveva essere un nuovo inizio, una nuova alba ci troviamo già al tramonto della dichiarata “amministrazione del cambiamento”. Le tante promesse, la “Raegione in comune” che fine hanno fatto? Siamo alla constatazione del nulla, al fallimento di un progetto politico che ad oggi si è rivelato inesistente, improvvisato e che sta nuovamente portando la nostra città ad uno scontro che di politico non ha nulla”.

A scriverlo, in una nota diffusa stamattina, è il PD di Licata.

“Assordante, in merito, il silenzio dell’ex maggioranza, per questo, vorremmo capire se esiste ancora una maggioranza a sostegno del sindaco. Nell’ultimo mese siamo stati tristi spettatori – aggiunge il PD – di un teatrino: un annunciato azzeramento della giunta senza precise spiegazioni; nuove nomine, preannunciate come espressione dei gruppi consiliari ma di cui di fatto non sappiamo nulla; una separazione con il principale sponsor di questa compagine amministrativa. Siamo tutti stanchi! La città vuole risposte da chi ha fatto promesse: riorganizzazione della macchina amministrativa, riequilibrio del piano finanziario dell’ente, finanziamenti regionali, differenziata. Assistiamo, invece, a pura inefficienza e disorganizzazione, come dimostrano, per ultimi, la mancata partecipazione al bando per l’implementazione delle aree ZES e la contestata legittimità dell’atto di assegnazione delle posizioni organizzative”.

“Sindaco ci dica – concludono i vertici del PD di Licata – sulla base di quale programma nasce la sua maggioranza. Spieghi alla città cosa, in che modo e in quali tempi vuole realizzare il suo programma. In mancanza di tali risposte, signor sindaco, tragga le opportune conclusioni”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*