Il Licata non batte il Sant’Agata e perde anche il primato: il Canicattì vince e balza in vetta

I calciatori del Mazara esultano per il gol

Il Sant’Agata resiste agli attacchi del Licata ed esce indenne dal “Dino Liotta”. I gialloblù non passano nemmeno su calcio di rigore, e lo 0 – 0 finale premia gli ospiti, che dallo stadio licatese si portano via un punto.

Non riuscendo a battere il Sant’Agata, il Licata perde anche il primato in classifica. Il Canicattì, infatti, ha letteralmente travolto il Castellamare, ed ora è primo con 32 punti. I gialloblù inseguono a quota 31, ed il Sant’Agata è terzo a 27 punti.

Gli uomini di Giovanni Campanella non sono riusciti a segnare nemmeno su calcio di rigore. Al ’59, infatti, Scaffidi ha atterrato Testa in area. L’arbitro ha indicato il dischetto, ma Cannavò si è fatto parare la conclusione da Ingrassia. Gli ultimi 10 minuti il Licata li ha giocati in superiorità numerica, per l’espulsione di Mantovano del Sant’Agata, ma ogni attacco è andato a vuoto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*