Il Licata Calcio non vince da tre turni, oggi a Giugliano i gialloblù cercheranno l’impresa

Gli ultras del Giugliano

di William Witali 

Trasferta in terra campana per il Licata ospite, al “Vallefuoco”, del Giugliano.

I gialloblù sono a secco di successi da tre turni in campionato e in Campania andranno a caccia della terza vittoria stagionale lontano dal “Dino Liotta”. Contro il Messina, domenica scorsa, le Aquile hanno palesato difficoltà in fase di finalizzazione, sciupando le numerose occasioni create.

Davanti al Giugliano servirà un deciso cambio di passo rispetto alle ultime uscite, in un catino rovente e inespugnabile fino ad ora, dove la squadra campana ha guadagnato quattro vittorie in altrettanti match, segnando dodici reti e subendone solo una.

Occorrerà dunque un’impresa per rimanere a contatto con i piani alti della classifica che vede il Licata stabile in sesta posizione, a un punto dalla zona playoff e due punti avanti al Giugliano.

Pericolo principale da tenere d’occhio per la retroguardia degli uomini di Campanella sarà il tandem di attacco composto da De Vena e Caso Naturale, la coppia più prolifica, al momento, del girone I di Serie D, con otto reti complessive.

Di fronte a un Giugliano reduce dalla sconfitta di Biancavilla, Campanella dovrebbe confermare per dieci undicesimi la formazione dello scorso weekend con l’unico ballottaggio che dovrebbe riguardare Ceesay e Doda.

Sarà il primo confronto in assoluto tra Giugliano e Licata, con i gialloblù che tornano a giocare in Campania a distanza di più di cinque anni da quel fragoroso 19-5 subito dalla Pro Cavese, in cui le Aquile si presentarono con nove giocatori della formazione Allievi in campo per i problemi societari che, da lì a poco, portarono al momentaneo stop societario.  

Arbitro della sfida Menozzi di Treviso. 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*