“Il fumo fa male, smetti”: inaugurato al porto turistico di Licata il nuovo totem dell’Asp

Inaugurazione totem

L’ Asp di Agrigento, con l’Ufficio di Educazione alla Salute, è la prima azienda sanitaria italiana ad installare dei totem digitali che avvertono, con dei brevi filmati e delle foto, di tutti i gravi danni alla salute provocati dal fumo. I primi due totem, di recente, erano stati installati negli ospedali di Agrigento e Sciacca. Stamani ne è stato inaugurato uno al porto turistico “Marina di Cala del Sole”.

Funziona così: se qualcuno, mentre fuma una sigaretta, si avvicina all’apparecchiatura elettronica, dal totem partono subito dei messaggi che avvertono sui gravi rischi per la salute provocati dal fumo.

All’inaugurazione hanno partecipato Gabriella Sacchi, responsabile aziendale dell’Ufficio di Educazione alla salute, il direttore del distretto Francesco Curella, la coordinatrice dell’ufficio Donatella Tealdo, Valeria Marchica, responsabile del servizio di Psicologia dell’Asp.

Il Comune è stato rappresentata dal sindaco Pino Galanti, che insieme a Curella ha tagliato il nastro inaugurale, dal vice Angelo Vincenti, dal presidente del consiglio comunale Giuseppe Russotto, dall’assessore Laura Termini. Presente all’inaugurazione il parlamentare licatese Carmelo Pullara.

C’erano inoltre Salvatore Oliveri dell’Ufficio Educazione alla Salute, Saverio Scrimali, segretario della direzione di distretto, il responsabile amministrativo Giuseppe Pintacorona, Francesco Magro del Poliambulatorio di Agrigento, Maria Grazia Cimino, presidente del Comitato Consultivo dell’Asp.

Presenti i rappresentanti del Wwf, dell’Aido, del Cif e della Croce Rossa.

Gabriella Sacchi, nel corso della breve introduzione che ha anticipato l’inaugurazione, ha illustrato l’importanza del totem, rivelando che “l’Asp di Agrigento è la prima in Italia ad introdurre questa nuova tecnologia che garantire a tutti gli utenti di essere informati immediatamente circa i rischi per la salute provocati dal fumo. Questo è, certamente, un segno di grande sensibilità nei confronti dei cittadini”.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*