Il Coronavirus non ferma la cultura, confermate le visite gratuite ai musei per domenica 1 marzo

Siti culturali siciliani

Il Coronavirus non ferma la cultura, per fortuna.

Domenica primo marzo, come ogni domenica, i musei, le gallerie, i siti archeologici, i parchi ed i monumenti siciliani saranno aperti gratuitamente. Non c’è alcuna ordinanza che, a causa del Coronavirus, sospende l’iniziativa. Perciò le visite potranno avere luogo regolarmente, senza alcuna paura.

A confermarlo è la pagina Facebook Visit Agrigento, di cui è responsabile Marcello Mira.

Ecco cosa scrive Visit Agrigento, spazzando via ogni paura.

“Nei siti della cultura della Regione Siciliana, la prima domenica del mese l’ingresso è gratuito. Anche questa domenica primo marzo i Musei, le Gallerie, i Parchi archeologici siciliani accoglieranno i visitatori che decideranno di passare una giornata all’insegna della cultura e della conoscenza. Ingresso gratuito nei Parchi archeologici di tutta la Sicilia come il Parco di Siracusa, il Parco di Naxos e Taormina, la Valle dei Templi, il Parco di Selinunte, la Villa Romana del Casale, il Parco del Lilibeo, il Parco di Segesta, il Parco di Himera Solunto e Iato, il Parco di Tindari, ma anche i tanti Musei come il Salinas di Palermo, il Museo Riso a Palermo e Palazzo D’Aumale a Terrasini, il Museo di Messina, il Museo Pepoli di Trapani, il Museo Bernabò Brea di Lipari, il Museo archeologico di Centuripe in provincia di Enna, il Museo di Caltagirone, il Museo archeologico di Gela, il Museo del Satiro a Mazara del Vallo, la Galleria regionale di Palazzo Abatellis a Palermo e la Galleria Palazzo Bellomo di Siracusa”.

“Questa prima domenica di marzo inoltre, gli istituti e luoghi della cultura della Regione Siciliana, organizzano – aggiunge Visit Agrigento – delle attività collaterali di fruizione. Tra queste, al Castello della Zisa di Palermo, alle 10.30, visita gioco per bambini dal titolo “Alla ricerca del tesoro della Zisa”: accompagnati da un operatore i bambini dovranno risolvere degli enigmi e superare degli ostacoli per provare a raggiungere il tesoro nascosto. Inoltre, alle 11.30 e alle 12.30 due turni di visita per tutti coloro che vorranno essere guidati alla scoperta del Castello accompagnati da uno storico dell’arte. Al Chiostro dei Benedettini di Monreale, alle 11 e alle 12 due turni di visita guidati alla scoperta del Chiostro. Al Museo archeologico Salinas alle 11, accompagnati da un operatore, i bambini dovranno risolvere degli enigmi e superare degli ostacoli per provare a raggiungere il tesoro nascosto. Insieme ad un archeologo per imparare a riconoscere le principali forme e le diverse immagini rappresentate sui vasi e provare l’esperienza di manipolazione e decorazione dell’argilla per realizzare piccoli manufatti ceramici. Sempre al Salinas alle 11 e alle 12 due turni di visita per tutti coloro che vorranno essere guidati alla scoperta delle collezioni del museo archeologico e della mostra “Quando le statue sognano”. Le iniziative sono a cura di Coopculture (info 091/7489995). Al Museo Riso di Palermo alle ore 11, in occasione della chiusura della mostra personale di Paolo Madonia, l’artista realizzerà una performance nello spazio esterno del Museo. A Terrasini, al Museo D’Aumale, sarà possibile visitare la collezione di uccelli migratori: una selezione degli esemplari più rappresentativi dell’intera collezione che consta di oltre 9000 esemplari appartenenti alle più diffuse specie in Europa. La visita sarà guidata dallo staff scientifico del Museo. Al Museo Paolo Orsi di Siracusa si potrà ammirare dalle 9 alle 13 il prezioso medagliere grazie ad una manifestazione organizzata in collaborazione con l’Associazione delle guide turistiche della Provincia di Siracusa. Sempre al Paolo Orsi, si ripete la visita ai depositi del museo con visite guidate da Civita Sicilia (info 3357304378). Al Parco di Naxos e Taormina, tre appuntamenti: alle 10.30 un laboratorio didattico per bambini in collaborazione con Civita Sicilia (info 3357304378) e alle 16 la passeggiata archeo-filosofica nell’ambito di “Comunicare l’antico” in collaborazione con Naxoslegge e alle 17 l’incontro al parco di naxos agli indigeni della valle dell’Alcantara . Al museo di Gela, dalle 9 alle 19, riprendono le visite dopo un periodo di chiusura dovuto a lavori di manutenzione. Al Museo Baglio Anselmi di Marsala, alle 10.30 una visita guidata dedicata alle donne lilibetane note attraverso le testimonianze epigrafiche con l’analisi dei reperti che testimoniano le loro abitudini nella vita quotidiana e nei culti mentre alle 11.30 visita guidata all’Ipogeo di Crispia Salvia (II-IV secolo d.C.). Al Teatro Romano di Catania, in occasione della giornata internazionale delle guide turistiche, visite guidate gratuite dalla 9.30 alle 16, a cura dell’Associazione guide turistiche di Catania. Al Parco di Selinunte, in collaborazione con l’Associazione delle guide turistiche, visita guidata del Parco con partenze alle 10.30 e 11.30 dalla biglietteria”.

“Vasta quindi la scelta – conclude Visit Agrigento – per trascorrere la Domenica immersi nella natura delle aree archeologiche o in giro per Musei: il Teatro romano di Catania, il Museo di Lentini, la Casa Natale di Pirandello, il Museo di Aidone, il Museo di Marianopoli, il Museo di Adrano. A Palermo il Castello a Mare, il Palazzo Ajutamicristo, la Palazzina Cinese, il Villino Florio, il Palazzo della Zisa e Palazzo Mirto. L’area archeologica di Halesa Arconidea a Tusa, l’area archeologica di Cava D’Ispica e il Convento della Croce di Scicli, la Villa Romana di Patti, la Casa Museo Uccello di Palazzolo Acreide, il Castello Maniace e l’Ipogeo di Piazza Duomo a Siracusa.

Per info è possibile contattare le strutture agli indirizzi di posta elettronica o ai nr. di telefono indicati nella tabella riepilogativa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*