Il Comune si sostituisce all’ex Provincia, decollerà a breve la pulizia straordinaria delle spiagge

Operai al lavoro sulla spiaggia di Marianello

Decollerà a breve l’intervento di pulizia straordinaria delle spiagge di Licata.

Il sindaco Pino Galanti, preso atto del fatto che l’ex Provincia Regionale di Agrigento (cui spetterebbe l’intervento) ha fatto sapere di non avere le risorse per farlo, ha disposto che il Comune si sostituisca all’altro ente. Ciò per evitare problemi di carattere igienico – sanitario, anche in considerazione del fatto che gli arenili licatesi sono già molto frequentati.

Il Comune affiderà l’intervento ad una ditta privata, grazie ad un’indagine di mercato. La somma stanziata dall’ente è pari a 39.449,40 euro, di cui 37.583,73 a base d’asta.

“Abbiamo fatto diversi sopralluoghi lungo tutta la costa – è il commento dell’assessore all’Ambiente Antonio Pira – e preso, inoltre, atto della relazione che ci è pervenuta dall’Ufficio Sanitario, con la quale si evidenzia che è stata rilevata la presenza sulle spiagge di vegetazione spontanea infestante, di rifiuti di ogni genere, di alghe putrefatte. Non si può, dunque, attendere oltre. Perciò non appena la gara sarà stata affidata, la pulizia straordinaria degli arenili prenderà il via”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*