“Hanno salvato 5 ragazzi dall’annegamento”, il sindaco elogia due agenti ed un marinaio

Pino Galanti

Due agenti di polizia ed un sottocapo della guardia costiera, domenica scorsa, hanno salvato a Mollarella cinque ragazzini che, a causa dell’improvviso guasto della pedaliera del pedalò sul quale si trovavano, hanno rischiato grosso. Il piccolo natante, infatti, in balio delle onde era finito contro gli scogli.

Oggi il sindaco di Licata, Pino Galanti, ha elogiato pubblicamente i tre rappresentanti delle forze dell’ordine.

“Con una lettera inviata al Questore della Città di Modena e all’Ufficio Circondariale Marittimo di Licata, il sindaco ha ritenuto di dover segnalare – scrive il Comune – l’opera altamente meritoria degli Agenti di Polizia di Stato Angela Di Salvo e Riccardo Patti, e del Sottocapo Domenico Costa, per avere, domenica scorsa, pur essendo liberi dal servizio, tratto in salvo cinque giovanissimi che, a bordo di un pedalò al quale si era guastata la pedaliera, erano rimasti  in balìa della forte corrente che li aveva trascinati fin sugli scogli”.

“I due agenti e il marinaio, resisi conto dell’imminente pericolo a causa del mare sempre più agitato, si sono immediatamente avvicinati fin dove hanno potuto e dopo avere lanciato una cima e spiegato – scrive ancora il Comune – come assicurarla, li hanno rimorchiati sani e salvi fino a terra”.

“Per fortuna – ha aggiunto il sindaco – la prontezza di spirito dei due Agenti di Ps e del sottocapo è servita ad evitare una tragedia, per cui è doveroso dare loro i giusti riconoscimenti. Ma, quanto accaduto domenica scorsa a Mollarella, deve servire da monito per quanti vanno a mare, perché si faccia sempre attenzione, anche quando le acque sono calme, ma soprattutto quando le condizioni atmosferiche non sono le migliori. Non sempre si ha la fortuna di trovarsi in difficoltà ed essere soccorsi da esperti; anche perchè quando le condizioni non lo permettono, oltre a rischiare la propria vita si mette a rischio anche quella di chi non esita ad intervenire per prestare soccorso. Grazie a chi domenica scorsa si è reso protagonista di questo più che encomiabile gesto, gioisco per la conclusione a lieto fine della vicenda ed auguro a tutti buone vacanze”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*