“Ha violato le norme in materia di separazione”, licatese condannato a due mesi di domiciliari

Una pattuglia della polizia

“Ha violato le norme in materia di separazione”. E’ questa l’accusa per cui un licatese di 51 anni è stato condannato a due mesi di reclusione.

Ora la condanna è divenuta definitiva, e nei confronti dell’uomo è stata emessa l’ordinanza di applicazione della misura alternativa della detenzione domiciliare.

A renderlo noto è stata la Questura di Agrigento.

Sono stati, infatti, gli agenti del commissariato di polizia di Licata a notificare all’uomo il provvedimento dell’autorità giudiziaria.

Il licatese, tenuto conto della sentenza emessa nei suoi confronti, per i prossimi due mesi dovrà rimanere agli arresti domiciliari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*