Gozzo si capovolge, due diportisti rischiano di annegare. Salvati da pescatori e guardia costiera

Una motovedetta della guardia costiera

Pomeriggio da dimenticare per due giovani diportisti licatesi il cui gozzo, ad un miglio dalla riva, si è improvvisamente capovolto, probabilmente a causa di un’onda più alta delle altre.

I due licatesi sono stati scaraventati in acqua e sono rimasti aggrappati all’imbarcazione, che non è affondata ed ha continuato a galleggiare, per alcuni minuti. A prestare i primi soccorsi è stato l’equipaggio di un motopesca, che stava rientrando in porto. I pescatori hanno dato l’allarme e si sono avvicinati al piccolo gozzo rovesciato. Hanno tirato a bordo i due diportisti, infreddoliti per essere rimasti in acqua per alcuni minuti, ma per fortuna in buone condizioni.

Nel frattempo nel tratto di mare, praticamente di fronte alla spiaggia di Nicolizia, è arrivata la motovedetta della guardia costiera. L’operazione è stata coordinata dal comandante del Circomare di Licata, Fabrizio Pilogallo. I militari si sono sincerati delle condizioni di salute dei due diportisti, i quali hanno rifiutato il ricovero, ed insieme all’equipaggio del motopesca hanno fatto rientro in porto.

La guardia costiera sta già diffondendo l’avviso ai naviganti, per segnalare la presenza dell’imbarcazione da diporto rovesciata. La barca, in ogni caso, dovrà essere presto recuperata dai proprietari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*