Gloria Peritore sconfitta a Tokyo, ma ha portato in Giappone il coraggio dell’Italia che non molla

Gloria Peritore e Kana

E’ andata male, purtroppo, alla campionessa licatese di kick boxing che a Tokyo, in Giappone, sul ring è stata sconfitta da Kana, la padrona di casa.

E’ la stessa licatese a raccontare, sul suo profilo Facebook, l’esito dell’incontro.

“Ci ho provato, lo volevo con tutta me stessa, è due mesi che mi preparo al massimo, ho fatto di tutto – scrive Gloria Peritore – per portare a casa la vittoria. Mi dispiace. Avrei voluto regalare un sorriso alla mia nazione in un momento così duro. Ho preso un colpo che mi ha stordita prima di prenderla in clinch, che mi ha rallentata, da quel momento non mi ricordo niente. Ho pagato caro l’errore, ma vado avanti, senza rimpianti”.

Gloria Peritore ha portato a Tokyo tutto il coraggio, l’orgoglio, di una nazione che non molla, malgrado stia vivendo uno dei momenti più brutti della sua storia.

“Ho fatto di tutto – aggiunge la campionessa licatese – per essere qui, perchè è a questi livelli che voglio combattere. E so che più il palcoscenico è importante, più il rischio sale, e il ring non fa sconti. Questo ring poi, ancora meno. Grazie a Manuele @rainiclan per essermi stato accanto in ogni momento. Sei ispirazione. A tutte le persone che mi hanno scritto subito prima, durante e subito dopo, fino adesso: vi voglio bene, non mollerò di un solo centimetro. Ed è anche grazie a voi.  #TheItalianShadow , come dicono qui in Giappone…”.

Sull’esperienza di Gloria Peritore in Giappone è intervenuto Carmelo Pullara, capogruppo di Popolari e Autonomisti all’Ars.

“Nonostante il non raggiungimento dell’obiettivo prefissato – scrive Pullara – vorrei fare i miei complimenti alla campionessa licatese di Kick Boxing Gloria Peritore punta di orgoglio sempre della nostra terra. I complimenti di solito sarebbero piovuti in caso di vittoria ma io preferisco farli soprattutto in questo caso poiché Gloria Peritore è figlia della nostra terra e ha sempre portato in alto il nome della città di Licata raggiungendo traguardi e vittorie importanti. La forza di una persona è il risultato di quello che ha superato e i miei complimenti oggi vanno più che mai alla campionessa licatese per la sua determinazione e bravura e perché in Giappone ,a Tokio, ha portato il coraggio e l’orgoglio dell’Italia in un momento difficile come questo per la nostra nazione. Sicuramente- conclude Pullara – essere arrivati in finale rappresenta per la campionessa licatese una grande vittoria e un grande traguardo raggiunto, ma soprattutto un nuovo punto di partenza da cui ripartire con più slancio e vigore”. 

 

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*