“Giorno del Ricordo”, al comprensivo “Marconi” un video e le testimonianze per non dimenticare

Giorno del ricordo alla Marconi

Tutti gli studenti delle terze medie dell’istituto comprensivo “Guglielmo Marconi” e del plesso “Quasimodo”, diretti dal preside Maurilio Lombardo, hanno partecipato ieri alle iniziative organizzate dalla scuola in occasione de “Il giorno del Ricordo”, che onora le vittime delle Foibe.

“La ricostruzione storica del massacro delle Foibe con le testimonianze dei sopravvissuti ci consegna – ha detto uno studente, guidando i compagni delle altre classi alla visione del video realizzato – immagini strazianti e racconti pieni di amarezza. In un’atmosfera dal silenzio assordante, in classe, a far rumore sono le parole di coloro che hanno vissuto, ricordano e lo fanno con una certezza che è quella di aver pagato per tutti. Esuli istriani rotti a brandelli. Strappati dalle proprie radici. Non emigranti ma esuli. Esuli spogliati della propria identità, della propria casa. Annullati. Invisibili”.

Nel corso della mattinata è stata presentata la testimonianza di un sopravvissuto alle Foibe (scomparso nel 2010), Graziano Udovisi.  

“L’intensa e significativa attività didattica – scrive la scuola – di ricerca -azione è stata proposta dalla docente Giovanna Incorvaia, che ha fornito agli studenti, un’ampia e ricca documentazione storiografica. Sono stati i suoi alunni della 3D Marconi a sviluppare ed elaborare il video meravigliosamente interessante e di immediata comprensione. In Italia nessuno parlava delle Foibe, il racconto avviene da vent’anni. Si è taciuto per sessant’anni. Ed è stato. È accaduto ancora che uomini uccidessero altri uomini in nome di una ideologia”.

“Altre lezioni sul “Giorno del Ricordo” sono state tenute – conclude la “Marconi” – dalle docenti Tiziana Alesci, Ilaria Lombardo ed Annamaria Vecchio che hanno proposto lo scambio didattico sul lavoro teatrale del cantante e attore Simone Cristicchi dal titolo “Magazzino 18. Storie di italiani esuli d’Istria, Fiume e Dalmazia. Al termine delle lezioni dedicate al “Giorno del Ricordo”, la docente Annamaria Vecchio ha ricordato la figura e l’opera svolta durante il suo pontificato, di Papà Giovanni Paolo II, Karol Jozef Wojtyla, per tutto il mondo, Papa Wojtyla. Per il supporto bibliografico e logistico si ringraziano le docenti Maria Lavina Fili’ ed Annamaria Milano”.

(Foto Annamaria Milano) 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*