“Giornata contro la violenza sulle donne”, Vittoria Frumento: “Usiamo l’arte contro i violenti”

Vittoria Frumento

Il 25 novembre si celebra la “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne” e tante sono le iniziative organizzate per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo importantissimo tema.

Cracco e Favino

Una studentessa universitaria ed attrice licatese, Vittoria Frumento, ha rivolto un appello a tutti a postare sulla pagina Facebook della compagnia “Dietro le quinte”, brevi video, scritti, poesie e quant’altro possa avere a che fare con l’arte, per dire un forte “No” alla violenza sulle donne. I contenuti saranno pubblicati proprio il 25 novembre.

“Per il mondo dell’arte e dello spettacolo – scrive Vittoria Frumento nell’appello che nella qualità di referente del corso Dams ha rivolto anche agli studenti dell’Università di Palermo – è un momento piuttosto difficile, ma ritengo che soprattutto noi giovani appassionati dobbiamo portare avanti in un modo o nell’altro quanti più messaggi positivi possibili, ovviamente con l’aiuto dei social! Pertanto ho deciso di unire il mio grande amore per il mondo artistico e teatrale ad una causa che mi sta molto a cuore: il ruolo della donna. Io e la mia compagnia teatrale abbiamo già organizzato un’iniziativa online simile il 27 marzo in occasione della Giornata Mondiale del Teatro 2020, coinvolgendo artisti di tutta la Sicilia, ed è stato un successone! Vogliamo adesso riproporla per il 25 novembre, per la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

“Tutto quello che vi chiedo – aggiunge Vittoria Frumento – è di realizzare un breve video dove recitate/cantate/vi esprimete come più vi piace utilizzando come tema quello del ruolo della donna e della violenza su di essa. L’unica regola è quella di essere creativi! I video più belli saranno pubblicati sulla mia pagina Instagram e sulla pagina Facebook della Compagnia Dietro Le quinte (a cui vi chiedo di lasciare un like-> link: https://mobile.facebook.com/Compagnia-Dietro-Le-Quinte-106674124309679/?_rdc=1&_rdr&refsrc=https%3A%2F%2Fm.facebook.com%2FCompagnia-Dietro-Le-Quinte-106674124309679%2F)”.

“So – conclude la studentessa licatese – che è un periodo un po’ incasinato anche per via delle lezioni, ma ritengo che possa essere un modo carino per combattere la noia post-studio; in più noi giovani abbiamo il dovere di dimostrare che l’arte non deve mai fermarsi, e che anche attraverso un cellulare, da casa, si possono mandare dei messaggi importantissimi. Conto su di voi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*