“Fiera di maggio”, l’assessore Pira: “Il montaggio dei gazebo affidato all’esterno per risparmiare”

La fiera di maggio

I festeggiamenti in onore di Sant’Angelo, che quest’anno avranno luogo dal primo al 6 maggio, ormai sono alle porte ed il Comune è al lavoro per allestire la tradizionale “Fiera di Maggio” alla quale i licatesi, e non solo loro, sono molto affezionati.

Domani, presso il dipartimento Lavori Pubblici dell’ente, si terrà la gara per affidare ad un’impresa privata il “Servizio di montaggio e smontaggio degli stand nelle vie del centro urbano”. L’importo a base d’asta della gara è pari a 11.616 euro.

Sulla questione interviene Antonio Pira, assessore comunale ai Lavori Pubblici.

“Già lo scorso 2 aprile – scrive Pira in una nota – avevo dato disposizioni al dirigente del dipartimento Lavori Pubblici del Comune, affinchè si organizzasse un’apposita squadra di dipendenti comunali la quale, senza l’ausilio di soggetti esterni e coordinata dal dirigente, si occupasse del montaggio e del successivo smontaggio dei gazebo. Così come era stato fatto nel 2014. Contavamo, in questo modo, di contenere i costi del servizio. Il successivo 8 aprile il dirigente dei Lavori Pubblici, ingegnere Vincenzo Ortega, rispondendo alla mia nota, mi ha comunicato che le condizioni del personale del Comune, riguardo al numero di operai disponibili, non erano più quelle del 2014, e la inidoneità e insufficienza della dotazione di attrezzature. Ciò avrebbe comportato un massiccio ricorso al lavoro straordinario con un costo di molto superiore rispetto all’affidamento del servizio all’esterno”.

“Preso atto – ha concluso l’assessore Pira – delle considerazioni espresse dall’ufficio, per scongiurare un aumento di costi, abbiamo optato per l’affidamento all’esterno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*