Expò a Dubai: studente palmese inventa un videogioco sul lavoro e viene premiato

Mauro Giuseppe Gallea

Progettando “In2Life”, videogioco per realtà aumentata, lo studente palmese Mauro Giuseppe Gallea, insieme ad team di suoi colleghi italiani e stranieri, ha ottenuto il secondo posto nella Digital Challenge internazionale Future Education promossa dal Commissariato per la partecipazione dell’Italia a Expo 2020 Dubai.

“La competizione – ha scritto il “Giovan Battista Odierna”, istituto di istruzione superiore di Palma di Montechiaro che Gallea frequenta – ha visto la partecipazione di oltre 600 studenti di ben 47 nazionalità, suddivisi in squadre, espressione della massima eterogeneità in termini di provenienza geografica, scolastica e universitaria. I partecipanti sono stati impegnati per quattro settimane, dal 24 ottobre al 24 novembre, in un percorso unico di accelerazione progettuale nell’arena digitale con l’obiettivo di immaginare, proporre e sperimentare soluzioni innovative in grado di ripensare con coraggio e lungimiranza il futuro dell’Education, a partire da 6 aree tematiche fondamentali: Tools for learners, Spaces growing ideas, Indoor and outdoor education, World-wide school, People for people, Lifelong sharing”.

“Il team di Mauro – aggiunge la scuola – ha progettato ”In2Life”, un videogioco per realtà aumentata. Il gioco permette agli utenti di creare un avatar ed interfacciarsi col mondo intero. L’obiettivo del gioco è insegnare agli studenti come gestire un mondo a loro sconosciuto, quello del lavoro insegnando ad investire in borsa, a gestire le entrate e le uscite mensili. Il gioco fornisce sfide, missioni tutto spinto da una sana competitività”. “Negli ultimi anni – è il commento della preside Annalia Todaro – i nostri alunni si sono distinti in numerose competizioni ed il secondo posto nella #DigitalChallenge dimostra come gli alunni dell’Odierna sono pronti anche a sfide internazionali”.

“Una competizione lunga e difficile – aggiungono i docenti Carmelo Ferraro e Rosario Vaccaro, che hanno promosso l’iniziativa a scuola – in cui la conoscenza della lingua inglese è stata fondamentale e ha dimostrato, ancora una volta, la qualità degli alunni dell’Odierna”.

(Foto Istituto Istruzione Superiore Giovan Battista Odierna FB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*