“Era ricercato da 3 anni per spaccio di stupefacenti”, la polizia blocca un senegalese

Controlli della polizia

Era ricercato da tre anni, perché accusato di detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio, il cittadino senegalese che gli agenti del commissariato di polizia di Licata, coordinati dal vice questore Cesare Castelli, hanno rintracciato ieri sera e lo hanno sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora con prescrizioni di permanenza domiciliare nelle ore serali e notturne”.

“Gli agenti della Polizia di Stato a Licata, nell’ambito dei controlli amministrativi espletati sulle comunicazioni inerenti le cessioni di fabbricati effettuate dai proprietari degli immobili, accertavano – scrive la Questura di Agrigento – la presenza, in una abitazione di Licata, di un extracomunitario di nazionalità senegalese risultato essere attivamente ricercato dal 2019 poiché destinatario di una misura cautelare emessa dal Gip del tribunale di Agrigento”.

“I poliziotti – aggiunge la Questura – rintracciavano l’extracomunitario nell’abitazione, sottoponendolo alla misura cautelare dell’obbligo di dimora con prescrizioni di permanenza domiciliare nelle ore serali e notturne. La misura cautelare è scaturita a seguito dell’ipotesi delittuosa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti che il senegalese avrebbe commesso in Licata negli anni scorsi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*