“Doveva stare lontano dall’ex convivente, ma non lo faceva”, agrigentino arrestato a Licata

Nucleo radiomobile carabinieri

E’ stato rintracciato a Licata, ed arrestato, un agrigentino di 30 anni nei confronti del quale la Corte d’Appello di Palermo ha emesso un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare.

Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri della stazione del Villaggio Mosè.

“L’uomo – scrivono i carabinieri del comando provinciale – è stato rintracciato nel Comune di Licata ove è stato arrestato e accompagnato presso una comunità della cittadina dove rimarrà a disposizione della competente autorità giudiziaria in regime di arresti domiciliari. L’aggravamento della misura scaturisce da reiterate violazioni del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex convivente e dall’inottemperanza delle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale che proibivano all’uomo di allontanarsi dal Comune di Agrigento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*