D’Orsi: “I 4 consiglieri di Patto per Licata non saranno in aula per approvare il bilancio”

Elio D'Orsi

Il bilancio di previsione del Comune continua ad essere l’argomento del giorno, almeno con riguardo al dibattito politico.

Oggi i quattro consiglieri comunali di “Patto per Licata”, D’Orsi, Zirafi, Carità e Territo, hanno annunciato che il 28 di febbraio non si presenteranno in aula per votare lo strumento finanziario. “Lasceremo – si legge in un documento invitato da Elio D’Orsi – tutta la responsabilità politica all’opposizione, che ha i numeri per approvare o bocciare il bilancio, assumendosi ogni responsabilità nei confronti di questa città. Non ci fa paura – aggiunge D’Orsi – lo scioglimento del consiglio, non essendo legati a nessuna poltrona; il nostro esclusivo obiettivo è quello di dare un contributo a questa città, aiutandola ad uscire dal pantano in cui si trova, non di certo per nostra responsabilità politica”.

“In tutta questa vicenda, a pagare le conseguenze di tale irresponsabilità politica, sono come sempre – aggiunge Elio D’Orsi – la città ed i suoi cittadini, i quali non credo si appassionino agli interessi di bottega e di partito, bensì si aspetterebbero che i 30 consiglieri comunali lavorassero con spirito di servizio, nell’interesse della collettività. Purtroppo dobbiamo constatare che così non è. Sulla stampa in questi giorni segretari locali di partito e rappresentanti politici hanno dichiarato la loro posizione politica: sfiduciare l’attuale sindaco dichiarandosi contrari al rinvio del civico consesso. Sarebbe stato serio ed apprezzabile, da parte di tutti quei consiglieri comunali di opposizione che sulla stampa locale hanno rilasciato la loro dichiarazione di voto, presentarsi in consiglio comunale e validare la seduta, permettendo di approvare o rigettare emendamenti e bilancio piuttosto che disertare per ben tre volte le sedute d’aula”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*