Dopo l’emergenza Covid 19 riapre, domani, il museo archeologico della Badia

Il chiostro che ospita il museo archeologico di Licata

L’emergenza Covid è finita, o perlomeno non è più così grave come negli scorsi mesi, perciò anche a Licata riaprono i musei.

Il sindaco Pino Galanti oggi ha annunciato che il Museo Archeologico della Badia, che custodisce importantissimi reperti rinvenuti su tutto il territorio licatese, domani riaprirà i battenti.

Il museo sarà aperto tutte le mattine, dal martedì al sabato. Resterà chiuso, invece, la domenica ed il lunedì. Nel pomeriggio sarà aperto il martedì (giorno di rientro al lavoro dei dipendenti comunali), dalle 15.30 alle 18.30. Di mattina, invece, sarà possibile visitare il sito ospitato nel chiostro della Badia dalle 8 alle 14.

Ovviamente il museo riapre dopo che tutti gli interventi di sanificazione, ripetuti più volte, sono stati eseguiti. E verranno fatte rispettare le norme sul distanziamento personale.

“Restituiamo – è il commento del sindaco Pino Galanti – il museo archeologico della Badia ai licatesi ed ai turisti. Da domani sarà possibile ammirare i tantissimi reperti, che “raccontano” la storia del nostro territorio, esposti. Si tratta, insieme agli altri monumenti e siti storici e paesaggistici, di un altro “gioiello” che offre la nostra città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*