“Dimentica” il cane in auto, sotto il sole, per ore. Licatese denunciato per abbandono di animali

Cane e poliziotto

Un licatese di 50 anni è finito nei guai, con l’accusa di “abbandono di animali”.

Arem Ricambi

A denunciarlo ai magistrati della Procura della Repubblica sono stati gli agenti del commissariato di polizia, coordinati dal vice questore Cesare Castelli.

A dare la notizia in serata, pubblicandola sulla propria pagina Facebook, è stata la Questura di Agrigento.

“L’amicizia è una cosa seria – scrive la Questura – è uno degli slogan a cui la Polizia di Stato tiene di più, e tra in nostri amici ci sono anche quelli a quattro zampe che meritano tutto il nostro affetto e la nostra attenzione.

A volte però, qualche proprietario dimentica alcune regole basilari della gestione dei nostri amici animali”.

“E’ capitato in questi giorni a Licata, dove un uomo – aggiunge la Questura – ha lasciato in macchina per molte ore e con i finestrini chiusi il proprio cane che, inevitabilmente con le alte temperature, è stato colpito da un “colpo di calore”. Fortunatamente per il nostro amico la sua presenza è stata segnalata al locale commissariato che ha inviato sul posto una Volante. Gli Agenti immediatamente richiedevano l’intervento di un veterinario, evitando così il peggio. Il proprietario invece, per la sua condotta, è stato denunciato per abbandono di animali”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*