“Cu ti lu dissu”, “Mi votu e mi rivotu”, “La Sicilia havi un patruni”…30 anni senza Rosa Balistreri

Rosa Balistreri

Trent’anni. Tanti ne sono trascorsi da quel 20 settembre del 1990 quando Rosa Balistreri moriva a Palermo.

Rosa ci lasciava ad appena 63 anni, al termine di una vita dura, complicata, iniziata in una piccola casa della Marina, a Licata, e terminata nella città che a lungo aveva cantato.

La “voce della Sicilia” è stata definita dai più la cantante popolare licatese. Per noi è anche l’anima della Sicilia. Insieme ad altri personaggi nati in questa terra meravigliosa, Rosa Balistreri ha rappresentato (e continua a farlo anche se da 30 anni non c’è più) lo spirito di chi non si arrende mai. Di chi non si abbatte, malgrado la vita prova a ripetizione ad invitarti alla rassegnazione.

Senza di Rosa, a nostro avviso, non ci sarebbe la Sicilia di oggi. Senza le  sue canzoni, senza la sua voce roca, meravigliosa, forse saremmo tutti più rassegnati. E, per fortuna, Rosa vive! Viva Rosa!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*