Comune, i Cinque Stelle tornano a contestare la delibera 50: “Ci sarà un aggravio di costi”

Il municipio di Licata

“Abbiamo più volte segnalato e denunciato pubblicamente le nostre perplessità su alcuni atti adottati da questa amministrazione comunale, come ad esempio la delibera 50 che ha modificato lo statuto comunale prevedendo la soppressione delle figure dirigenziali, delibera motivata apparentemente da un presunto risparmio per l’ente”.

A sostenerlo, in una nota, sono due dei tre consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle, Melania D’Orsi e Vincenzo Carità.

“La modifica del regolamento per il funzionamento degli uffici e dei servizi ci pare che voglia aprire le porte a “collaborazioni esterne” che porterebbero – aggiungono i due consiglieri comunai – un aggravio di costi per i cittadini. Vorremmo sbagliarci, ma purtroppo le scelte politiche portate avanti da questa amministrazione comunale vanno in direzione opposta a quelli che dovrebbero essere i principi di efficienza economicità e buon andamento della pubblica amministrazione”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*