Chiese di Licata nel mirino di notte: tentato furto a Loreto, cisterna danneggiata a Monserrato

Porta chiesa Loreto danneggiata

E’ stata una notte da dimenticare per le chiese di Licata. Ladri e vandali, infatti, ne hanno preso di mira ben due. In un caso si è trattato di un tentato furto, nell’altro di un grave danneggiamento. A rendere noto l’accaduto sono state le stesse parrocchie, pubblicando dei post di denuncia su Facebook.

Andiamo con ordine: qualcuno, la notte scorsa, ha provato a penetrare nella chiesa della Beata Maria Vergine di Loreto, dalla quale si accede da via Architetto Licata. Hanno provato a forzare una delle porte in legno, ma senza riuscire ad entrare. L’infisso, però, è stato danneggiato.

L’altro episodio si è verificato accanto al santuario Maria Santissima di Monserrato, chiesa che si trova nella zona collinare della città, appena fuori il centro abitato. Qui i vandali, o forse sarebbe meglio chiamarli delinquenti, hanno letteralmente staccato dai cardini il coperchio in ferro della cisterna. Poi hanno gettato delle pietre all’interno, quindi si sono dileguati. Stamani qualcuno ha scoperto l’accaduto ed ha avvertito il parroco, don Angelo Santamaria, lo stesso rettore della chiesa Beata Maria Vergine di Loreto.

“Vandali e criminali – ha commentato il sacerdote su Facebook – ora che la cisterna è aperta, se qualcuno vi cade dentro muore annegato. La rimetterò a posto però – conclude amaramente il parroco – volete mettere il piacere di distruggere”.

Per quanto riguarda il santuario di Monserrato, forse perchè si trova in aperta campagna, non si tratta del primo danneggiamento subito. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*