Chiesa del Carmine, campanile messo in sicurezza e parte del prospetto ripulita: ma quando riapre?

La chiesa del Carmine

Condividi

Si sono conclusi i lavori, iniziati alcuni mesi fa, utili ad eseguire i primi interventi di messa in sicurezza della barocca chiesa del Carmine, in corso Roma.

Il tempio, che fa parte dell’omonimo complesso conventuale eretto dai carmelitani nel medioevo, è stato liberato dai ponteggi che erano stati allestiti in occasione dei lavori e presenta un nuovo aspetto, ma solo in parte. La parte alta del prospetto (come si vede chiaramente nella foto che pubblichiamo) è stata ripulita dalle incrostazioni del tempo. Sostanzialmente la pietra è stata restituita al colore originale, ma la stessa cosa non è avvenuta per la parte più bassa.

In ogni caso l’intervento eseguito serviva soprattutto per mettere in sicurezza il campanile. Si ricorderà che a più riprese negli ultimi anni, a causa del rischio di crollo, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.

Dunque l’intervento in questione è stato ultimato, ma rimane da rifare il tetto dove, come si ricorderà, sono state trovate delle crepe che, di fatto, hanno convinto le autorità a chiudere la chiesa al culto.

Ci chiediamo, e giriamo la domanda agli organi competenti, a che punto sono le pratiche relative alle opere di rifacimento della copertura? Quanto tempo sarà necessario per appaltare i lavori ed eseguirli? E, sostanzialmente, quando sarà possibile restituire la chiesa del Carmine ai fedeli? 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*