Che forza i ragazzi del “Friday for future”, ieri 60 studenti hanno ripulito il porto pescherecci

Friday for future studenti

I ragazzi ci hanno messo la faccia, ma anche le braccia, le mani e tanta, tantissima, buona volontà.

In occasione del “Friday for future”, ben 60 studenti delle scuole superiori di Licata, di fatto con il passaparola, si sono dati appuntamento nella darsena del porto pescherecci di Marianello e l’hanno ripulita, da cima a fondo, da ogni genere di rifiuti. Tra l’altro, gli studenti, non hanno nemmeno marinato le lezioni. Hanno atteso che si facessero le 11, quando molte scuole per ora ultimano la giornata, per raggiungere Marianello.

Ma hanno fatto di più: per portare a termine la loro missione non hanno chiesto alcun aiuto. Hanno acquistato con i loro soldi i sacchi per la spazzatura ed i guanti necessari per raccoglierla. Qualcuno ha portato scope e ramazze ed altre attrezzature da casa. Il resto è stata tanta buona volontà.

La loro adesione al “Friday for future” è stata, dunque, eccezionale, e per questo meritano i complimenti.

A farglieli è stato anche Andrea Burgio, assessore comunale alle Politiche Giovanili.

“Plaudo a questi ragazzi che, a mio modo di vedere, hanno interpretato al meglio – sono le parole di Burgio – lo spirito del “Friday for future”. Non solo hanno ripulito la darsena del porto pescherecci (che malgrado il Comune l’avesse fatta ripulire appena sabato scorso perchè ospitava il campo gara del triathlon era di nuovo sporca), ma hanno dato una lezione di senso civico a tutti, bravi. Approfitto dell’occasione per annunciare che intendo aprire, a breve, uno sportello di ascolto per i giovani, in modo da consentire un confronto serrato tra l’amministrazione comunale ed i ragazzi della nostra città”.

(Foto inviate da Francesco Gallì) 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*