Blitz della polizia al mercato degli animali, denunce e sequestri

Il blitz della polizia al mercato degli animali

Gli agenti del commissariato di polizia di Licata, coordinati dal dirigente Marco Alletto, stamani hanno eseguito un blitz al mercato degli animali che si tiene una volta al mese in contrada Piana Bugiades, in uno spazio dell’area industriale.

Secondo quanto annunciato dagli agenti, che sono intervenuti in collaborazione con il servizio Veterinario dell’Asp e la polizia stradale di Agrigento guidata da Andrea Morreale, il mercato degli animali non era autorizzato, perciò tutti gli allevatori presenti sono stati multati per occupazione abusiva del suolo pubblico.

L’intervento è ancora in corso ed i dati definitivi saranno resi noti nelle prossime ore, ma è stato comunque annunciato che alcuni degli allevatori presenti sono stati denunciati a piede libero per maltrattamento agli animali. Secondo gli inquirenti, infatti, gli animali non venivano tenuti nelle condizioni adeguaei. Al momento del blitz della polizia sul posto erano presenti allevatori di cavalli, mucche, pecore, capre, maiali, galline e volatili di vario genere. Alcuni capi di bestiame sono stati sequestrati ed affidati agli stessi proprietari.

Alcuni allevatori, secondo quanto reso noto dalla polizia, quando si sono accorti dell’arrivo degli agenti hanno lasciato velocemente l’area, abbandonando sul posto gli animali. Nell’area del mercato sono rimaste due capre ed un vitello che saranno custodite (ma non macellate) in aree idonee all’interno del mattatoio di Campobello di Licata. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*