Beni confiscati alla mafia, il Comune li affiderà gratuitamente ad associazioni e cooperative

L'albero attiguo al municipio

Il Comune di Licata è pronto a concedere gratuitamente gli immobili confiscati alla mafia.

“L’iniziativa, prevista dal decreto legislativo 159/2011 e successive modifiche ed integrazioni, ha lo scopo – scrive l’ente – di promuovere l’utilizzo, a fini sociali, degli immobili confiscati attraverso attività progettuali a servizio del territorio, ed è rivolta all’individuazione dei soggetti cui concedere o rinnovare, in uso gratuito gli immobili confiscati e facenti parte del Patrimonio Indisponibile del Comune. Si tratta di 33 terreni e di un magazzino categoria D/7. L’istanza potrà essere presentata da soggetti appartenenti a comunità, anche giovanili, enti, associazioni maggiormente rappresentative degli enti locali, organizzazioni di volontariato; cooperative sociali, comunità terapeutiche e centri di recupero e cura di tossicodipendenti, associazioni di protezione ambientale riconosciuti”.

“Gli interessati, possono avanzare richiesta all’amministrazione comunale, allegando apposito progetto, copia del documento di identità dell’istante, e inviarlo al Comune di Licata – Ufficio protocollo, Piazza progresso n° 10, entro le ore 12,00 del sessantesimo giorno a decorrere da quello successivo alla data di pubblicazione all’albo pretorio. I progetti saranno valutati da un’apposita commissione nominata dall’Amministrazione comunale, secondo i punteggi già indicati nello stesso avviso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*