Azienda speciale consortile idrica, il consiglio comunale di Licata ha approvato lo statuto

Consiglio comunale

Il Comune di Licata ha approvato a tempo di record lo schema di statuto dell’Azienda speciale consortile Assemblea territoriale idrica Ag9.

Il voto della delibera, trasmessa dal sindaco Pino Galanti, è arrivato il 27 sera, a maggioranza, da parte del consiglio comunale presieduto da Giuseppe Russotto.

Lo scorso 6 maggio il presidente dell’Azienda speciale consortile aveva trasmesso a sindaci e presidenti dei consigli comunali dei Comuni della provincia la richiesta di approvare lo statuto, così come disposto dal notaio. Provvedimento ritenuto molto importante per l’organizzazione della neonata Azienda che si occuperà della gestione delle risorse idriche in tutta la provincia di Agrigento.

“Di conseguenza – è il commento di Giuseppe Russotto – amministrazione e consiglio comunale ci siamo messi al lavoro subito, per consentire che l’atto richiesto a tutti i Comuni della provincia venisse approvato in tempi brevi. E così è stato. Il nostro è uno dei primi consigli comunali che ha approvato lo statuto dell’Azienda speciale consortile. Ciò consentirà di far decollare in tempi brevi il nuovo soggetto che si occuperà della gestione delle risorse idriche in tutta la provincia e, per quanto riguarda Licata, finalmente sbloccare una serie di opere indispensabili per la collettività”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*