“Aveva due cani senza microchip, di cui uno legato ad un cancello”, multato per 10.000 euro

Polizia municipale Licata

Condividi

Blitz della polizia municipale di Licata, nel tardo pomeriggio di oggi, in un fondo sito nella periferia della città. Qui, secondo quanto annunciato dal Comune, i vigili urbani hanno trovato “due cani privi di microchip, di cui uno legato con una corda lunga due metri ad un cancello, senza nessuna ciotola di acqua a disposizione e nessun riparo da intemperie, e a contatto con rifiuti. che immediatamente sono stati identificati e iscritti all’anagrafe canina con microchip; un terzo cane, di razza maremmana, non è stato possibile identificarlo – scrive il Comune – con l’inserimento del microchip in quanto non è stato possibile catturarlo”.

Ma nel terreno c’era anche dell’altro: “50 galline allo stato brado –aggiunge il Comune – e detenute senza il previsto codice aziendale. Gli altri due cani e le galline, invece, sono stati trovati liberi nei terreni limitrofi all’immobile a contatto con rifiuti pericolosi. Da ciò il verbale e le conseguenti sanzioni a carico del proprietario”.

Il titolare del fondo, che era presente all’ispezione di agenti della polizia municipale e veterinari dell’Asp, è stato multato per ben 10.000 euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*