Auto in sosta vietata vicino alle spiagge, nel week end multati 200 automobilisti

Vigili urbani

Anche in questo week end, come accade ormai dall’inizio dell’estate, sulle nostre spiagge si è registrato un vero e proprio boom di presenze. Come al solito, oltre ai licatesi, da tutto l’entroterra agrigentino e nisseno, ed in parte da quello ennese, sono arrivati bagnanti per trovare in acqua refrigerio dal clima torrido.

E’, sicuramente (considerate anche le pessime condizioni della viabilità per raggiungere Licata), un fatto positivo. Però c’è da registrare, ancora una volta, la sosta selvaggia. Per raggiungere gli arenili le auto vengono lasciate in sosta ovunque, e specialmente nelle spiagge in cui ci sono pochi parcheggi (vedi Pisciotto), le strade provinciali vengono letteralmente invase dalle macchine, con il risultato che il transito diventa quasi impossibile. In caso di emergenza far arrivare un’autoambulanza, o altri mezzi di soccorso, alle spiagge è difficilissimo.

Ma gli agenti della polizia municipale nel fine settimana hanno fatto buona guardia, intervenendo nei siti in cui si registrava la sosta abusiva. In appena due giorni, sabato e domenica, sono stati multati ben 200 automobilisti. Ognuno di loro dovrà pagare 38 euro (ma se paga entro 5 giorni ha diritto allo sconto), ma c’è soprattutto da sperare che la contravvenzione costituisca un deterrente. 

Ovviamente c’è anche da considerare il rovescio della medaglia: per rendere accessibili tutte le spiagge licatesi è necessario che pubblico e privato si impegnino per realizzare, nei limiti del possibile, nuovi parcheggi. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*