Associazioni di volontariato e Comune lavorano insieme: ripulita la strada Rocca – Santa Zita

Volontari ripuliscono la Rocca

Il Wwf e la comunità Arcobaleno, con la collaborazione del Comune, stamani hanno ripulito dai rifiuti la strada comunale Rocca – Santa Zita che conduce ad una delle spiagge più belle di Licata.

Da prima delle 7 alle 10 i volontari, con la collaborazione dell’amministrazione e dei consiglieri comunali, non si sono affatto risparmiati e dalla strada, ma anche dai calanchi, hanno recuperato ogni genere di rifiuti abbandonati dagli incivili, da chi continua a non capire che il territorio è casa nostra.

Insieme ai volontari c’erano il sindaco Pino Galanti, l’assessore al Verde Pubblico Giuseppe Ripellino, i consiglieri comunali Gabriella Di Franco e Salvatore Posata, il responsabile della Pro Civis Aldo Profeta. L’iniziativa è stata organizzata dall’assessore all’Ambiente Antonio Pira, che ha ringraziato i volontari per quanto hanno fatto, il quale  ha chiesto la collaborazione delle associazioni che, come al solito, si sono fatte trovare pronte.

Oltre 30 i sacchi di rifiuti raccolti nel giro di tre ore.

“Quello di oggi è – ha commentato il sindaco Pino Galanti sulla sua pagina Facebook – un altro segnale forte, un segnale di coesione della comunità, di voglia di lavorare insieme per raggiungere l’obiettivo comune di far rinascere questa terra. Grazie, di cuore, a quanti hanno collaborato”.

“Ringraziamo, oltre all’esecutivo in carica, ai consiglieri comunali Gabriella Di Franco e Salvatore Posata che hanno partecipato all’operazione, il Wwf di Licata, la Comunità Arcobaleno e la Pro Civis – si legge in una nota diffusa dalla maggioranza consiliare del Comune – per avere dato un segnale forte, ancora una volta, alla collettività intera: è con il contributo di tutti, senza colori politici, senza steccati, che la nostra terra può crescere. Trascorrere buona parte della domenica mattina, invece di andare al mare, lavorando da volontari per rendere un servizio alla città è encomiabile. Non solo: è l’unica strada perché una comunità intera rinasca”.

“L’incanto della spiaggia della Rocca – ha commentato Gabriella Di Franco, consigliere comunale e membro del Wwf – viene trasmesso non appena si arriva in spiaggia: sabbia finissima e dorata, panorama selvaggio con tantissimi gabbiani e vegetazione mediterranea. Dobbiamo valorizzare le nostre bellezze naturali poiché queste sono la nostra vera ricchezza  e per far ciò dobbiamo avere rispetto di tutto ciò che la natura ci ha offerto e conservarlo per i nostri figli avendone buon senso. Quando andiamo a pulire le spiagge – ha aggiunto il consigliere – è perché qualcuno le sporca, il nostro gesto deve far capire a tutti che questo non si deve più verificare! Quando riusciamo a trasmettere questo messaggio allora il nostro tempo non sarà mai stato speso inutilmente”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*