Alla “Marconi” si contano i danni: i ladri hanno rubato e distrutto, porte, mobili e attrezzature

Ladri alla Marconi

E’ a metà strada tra il furto ed il raid vandalico, quanto avvenuto ieri sera nell’istituto comprensivo “Guglielmo Marconi” di via Egitto, a Licata.

Qui, secondo la ricostruzione degli agenti del locale commissariato di polizia che indagano sull’accaduto, un nutrito numero di ladri sarebbe penetrato con la chiara intenzione di rubare. Il bottino è stato magro, ma i danni provocati dalla banda sono gravi.

Dopo avere forzato una porta finestra, approfittando del fatto che era tardo pomeriggio e la scuola era chiusa, i ladri hanno scardinato i distributori di snack e bibite per portar via i pochi spiccioli che contenevano. Poi sono penetrati in presidenza ed in segreteria, probabilmente per cercare soldi che non hanno trovato, ma hanno gettato all’aria tutto ed hanno danneggiato mobili e suppellettili.

Quindi, dalla sala multimediale hanno provato a rubare (anche stavolta senza successo) un televisore e delle casse audio, apparecchiature poi abbandonate per terra per darsi alla fuga. 

La polizia, intervenuta nella scuola anche con la Scientifica, dopo avere eseguito i rilievi ha avviato le indagini, nel tentativo di individuare gli autori del furto. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*