Alessandro Pagano: “Lo dicono i fatti, sulla vicenda della 640 la Lega c’è sempre stata”

Alessandro Pagano

“Mi preme sottolineare che la Lega e il sottoscritto in questa vicenda della 640 ci sono sempre stati”.

Lo afferma Alessandro Pagano, deputato nazionale eletto per la Lega nel collegio di Agrigento e Caltanissetta, che replica alla presa di posizione di oggi di Carmelo Pullara, capogruppo di Popolari e Autonomisti all’Ars, sull’arrivo nei giorni scorsi ad Agrigento del primo ministro Conte e del ministro delle Infrastrutture Toninelli.

“Sia il primo ministro Conte, attraverso i suoi più stretti collaboratori, il capo di gabinetto Goracci e il primo segretario personale Benvenuti, sono stati costantemente in contatto con me – scrive Pagano – da 20 giorni, a proposito della duplice esigenza: aprire le strade (la 640 è da troppo tempo bloccata ed il territorio è sventrato) e far sì che i sub contrattisti, cioè i fornitori della Cmc e i sub appaltatori della stessa Cmc, venissero a essere giustamente soddisfatti rispetto a quanto avevano maturato, per lavori eseguiti e materiale fornito. Questo lo sanno sia i sub contrattisti, oltre un centinaio di aziende che sono state in costante contatto con me, sia lo staff del primo ministro Conte”.

“Questo penso sia il modo giusto – conclude Alessandro Pagano – per rispondere a qualche critica gratuita. In qualunque caso ci tengo a dire che passerelle la Lega non ne fa. E’ noto che abbiamo uno stile molto sobrio e molto concreto nelle cose. Confermiamo puntualmente che il nostro partito c’è, e a maggior ragione nei prossimi mesi e anni, prendendo sempre più piede, ci sarà”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*