Al “Liotta” arriva l’Acireale: derby dalle tante suggestioni, ma il Licata non può più sbagliare

Licata - Canicattì

di William Vitali

Tra la questione stadi che si avvia verso una conclusione e le accuse di illecito sportivo, da cui la società si difende manifestando la propria estraneità, non c’è stata pace per il Licata, che dovrà proiettarsi sulle vicende di campo, già da domani per la sfida interna al “Dino Liotta” contro l’Acireale.

Un derby dal grande fascino quello contro i granata, a cui i gialloblu si presentano privi del loro bomber Cannavò, del quale dovranno fare a meno pure nella gara di recupero di mercoledì a San Luca, per la squalifica rimediata nella trasferta col Dattilo.

Sull’altro fronte, la formazione ospite è al rientro in campo dopo due settimane di inattività per via delle varie positività al Covid riscontrate nel gruppo squadra e proverà a proteggere, dagli assalti delle inseguitrici, la quinta posizione, l’ultima valida per i playoff.

Un girone fa, all’”Aci e Galatea”,  l’uno-due Silvestri-Buffa nel corso del primo tempo costò la sconfitta al Licata, incapace di reagire nella ripresa.

A fischiare il calcio d’inizio, alle ore 15, sarà il direttore di gara Nicola Dorillo della sezione di Torino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*