Accoglienza e integrazione, l’opera teatrale “Il mio sogno e le mie ali” diventa un film

Il mio sogno e le mie ali

“Il mio sogno e le mie ali”, opera teatrale scritta da Cristina Marchione per un progetto Sprar – Siproimi, ora diventa un film. Stanno per essere ultimate, infatti, le riprese del lavoro che era stato presentato al teatro “Re” di Licata nel dicembre del 2018 e l’anno successivo al Ciwara di Palermo.

“Si tratta – spiega Cristina Marchione – di uno scambio di culture, attraverso una forma cinematografica, rivolto alla crescita ed alla consapevolezza dell’individuo. La valorizzazione delle culture nell’ottica di contribuire allo sviluppo del confronto e del dialogo interculturale e all’inclusione sociale. Il racconto di un viaggio…un viaggio attraverso il senso della nostra anima: dopo una lunga traversata, una forte tempesta tolse la vita ad alcuni esseri umani che, diventando anime, decidono di accompagnare un gruppo di viaggiatori pregando per la loro buona sorte”.

“L’Associazione Culturale “Le Culture Diverse” – aggiunge Marchione -ringrazia di cuore il presidente della cooperativa Carlo di Miceli, Nicola Avanzato e Carmelo Occhipinti, responsabile del progetto Sprar-Siproimi, per aver reso possibile la realizzazione di questo grande progetto di integrazione tra i popoli”.

Cast artistico:

L’Anima (Cristina Marchione);

l’Oracolo (Jhonnys Bawdon);

Spirito Guida (Doudou Diouf);

L’Angelo Guida (Nicola Avanzato);

l’Anima Narrante (Nanni Cicatello);

la Sirena (Giovanna Giganti);

l’Anima Musicante (Libero Reina);

gli Angeli (Marco Zimmile, Carmelinda Sferrazza, Tony Rocchetta, Marilena Glorioso, Ina Paladina);

i Viaggiatori (Amadou, Babby, Faty, Isabel, Najim, Albert, Soulayman);

i piccoli Angeli (Aurora e Francesco Zimmile, Emma e Sofia Sanfilippo).

Regia: Cristina Marchione

Musiche: Ezio Noto, Jhonnys Bawdon, Libero Reina

Colonna sonora: Ezio Noto

Riprese Video: MakeHub.

Abbiamo intervistato alcuni dei protagonisti del film. Cliccate sotto e guardate l’intervista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*