Abusivismo senza freni, ed il Comune ordina la demolizione di altri due immobili

Demolizioni

Evidentemente il fatto che ormai da oltre un anno le ruspe siano al lavoro a Licata, ed hanno già demolito all’incirca  50 villette abusive edificate vicino al mare, non scoraggia chi costruisce senza licenza, o in variante rispetto alla concessione edilizia ottenuta.

Nell’ultima settimana il dipartimento Urbanistica e Lavori Pubblici del Comune, guidato dal dirigente Vincenzo Ortega, ha provveduto ad ordinare la demolizione di altri due immobili. Così il numero delle ingiunzioni firmate dall’ente dall’inizio dell’anno sale a quota 18. La media, nel 2017, supera dunque le quattro ordinanze al mese.

I provvedimenti sono stati emessi dopo che gli agenti della polizia municipale, nel corso dei controlli anti abusivismo che vengono eseguiti ogni giorno, hanno scoperto degli edifici che, secondo l’accusa, sarebbero stati realizzati abusivamente. Hanno provveduto ad apporre i sigilli agli stabili ed hanno inviato gli incartamenti del caso all’Urbanistica. I tecnici, rilevato che gli immobili in questione non possono essere sanati, ne hanno disposto la demolizione. I proprietari hanno 90 giorni di tempo per ottemperare il provvedimento, pena l’acquisizione dei loro fabbricati al patrimonio del Comune. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*