“Abusi edilizi in quegli immobili”, il Comune di Licata ordina altre due demolizioni

Ruspe al lavoro

Novanta giorni. E’ il tempo concesso dal Comune di Licata ai titolari di due edifici nei quali sarebbero state riscontrate delle violazioni di carattere edilizio.

Il dipartimento Urbanistica del Comune, dopo i controlli eseguiti dalla Polizia Municipale, rilevato che gli abusi non potevano essere oggetto di sanatoria, ha provveduto a firmare le ordinanze di demolizione.

Qualora l’intervento di abbattimento non fosse eseguito nei 90 giorni di tempo concessi dalla legge, gli edifici sarebbero acquisiti al patrimonio del Comune che si assumerebbe l’onere di demolirli, rivalendosi sugli ex proprietari con riguardo alle spese sostenute.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*