“Abitazione collegata abusivamente alla rete elettrica”, la polizia arresta un uomo di 65 anni

La volante della polizia

Furto di corrente elettrica aggravato dall’uso di mezzi fraudolenti. E’ il reato che gli agenti del commissariato di polizia di Licata, coordinati dal vice questore Cesare Castelli, contestano ad un palmese di 65 anni che è stato arrestato in flagranza di reato.

“La pattuglia interveniva – scrive la Questura di Agrigento – dopo la segnalazione da parte di personale della società di fornitura elettrica, che aveva appurato il furto dell’energia. A seguito di perquisizione gli operatori accertavano che C.C., con astuzia, aveva creato uno stratagemma atto al collegamento abusivo del proprio immobile alla rete elettrica della società distributrice. I mezzi utilizzati venivano posti sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria e l’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva posto agli arresti domiciliari”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*