“A Licata la scuola è protagonista”, gli auguri dell’assessore Callea ad alunni, docenti e famiglie

Violetta Callea

“In questi giorni stiamo incontrando tantissimi allievi che sono stati e continuano a essere protagonisti in diversi progetti avviati dall’amministrazione comunale, in collaborazione con gli istituti scolastici di ogni ordine e grado della nostra città, dalle scuole dell’infanzia agli istituti di scuola superiore, anche al fine di far sentire le istituzioni più vicine agli allievi ed essi stessi più   partecipi degli spazi comuni”.

A scriverlo, in una nota, è Violetta Callea, assessore comunale alla Pubblica Istruzione e Cultura.

“Lo abbiamo fatto – aggiunge l’assessore – con  diversi progetti avviati e conclusi negli ultimi giorni: in biblioteca, ad esempio si sono svolti i progetti  “io leggo perché”, “libriamoci” – con la partecipazione del professore Francesco Pira – “corso di pittura”- a cura del maestro Angelo Sorce – “favoleggendo il Natale 2019”, quest’ultimo con la  partecipazione nella giornata conclusiva del cuntastorie Mel Vizzi  e del maestro puparo Agostino Profeta, mentre giovedì 19 si concluderà il progetto con l’istituto comprensivo Marconi “sentinelle della legalità /villa vigili”   a conclusione del quale saranno affidate per la cura  2 aiuole della villa comunale. Tra l’altro, tra   non molto, i ragazzi saranno ancora più coinvolti attraverso il consiglio comunale baby neoeletto e anche con questo importante organismo altri progetti sono in itinere”.

“Pertanto desidero rivolgere, in prossimità delle festività natalizie, a tutti gli studenti licatesi, alle loro famiglie, ed in generale a tutti gli operatori che ruotano nel mondo della scuola, l’augurio sincero – conclude Violetta Callea – per un felice Natale e per un nuovo anno ricco di serenità, salute e soddisfazioni. Gli auguri diventano anche l’occasione per un ringraziamento sentito a tutti gli operatori della comunità scolastica, dirigenti, insegnanti e personale non docente, per la dedizione e la collaborazione dimostrata nel corso di questi 6 mesi vissuti insieme. Spero che per ognuno di noi il Natale possa essere vissuto nella ricchezza degli affetti autentici”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*