A Licata Catena Fiorello ha lasciato il segno, l’Inner Wheel: “Bella serata alla Marconi”

Catena Fiorello

La scrittrice siciliana Catena Fiorello ha lasciato il segno, in occasione della sua visita dei giorni scorsi a Licata.

Dopo essersi confrontata con studenti e docenti del “Fermi”, è stata alla media “Marconi”, in occasione di una serata organizzata dall’Inner Wheel guidato da Katy Gallì Ortega.

“Una frizzante ed esuberante Catena Fiorello – si legge in una nota diffusa dall’Inner Wheel – ha interagito con tutti i partecipanti che si sono alternati sul palco per parlare del suo romanzo “Picciridda”: gli alunni della classe VC della scuola Dino Liotta con le insegnanti Enza Fichera e Tiziana Cacciatore; il laboratorio La Svolta con la meravigliosa Hilary Leone; gli alunni della scuola secondaria di primo grado con le professoresse Tiziana Alesci, Elvira D’antona e Annamaria Milano; i giovani dell’Interact Club di Licata; la poetessa e socia Inner Wheel Ezia Lanteri. Canti, poesie, riflessioni si sono susseguiti su un tema poco indagato ma di grande attualità: il dolore dei bambini, figli dei migranti, lasciati presso nonne o familiari perché i loro genitori sono costretti a cercare il cosiddetto “Pezzu di pani” in altre nazioni. Bambini a cui non è concesso esprimere la loro sofferenza e il loro disagio”.  

“La serata iniziata con la “presentazione di un libro” si è trasformata – aggiunge l’Inner Wheel – in un vero e proprio spettacolo, nel quale la scrittrice, con la sua simpatia e con la sua capacità impareggiabile di saper improvvisare, è riuscita a travolgere tutte le persone presenti nell’auditorium della scuola. La presidente insieme a tutte le socie dell’Inner Wheel Club di Licata, hanno concluso l’evento ringraziando il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Marconi”, Maurilio Lombardo, e il numeroso pubblico che ha assistito all’evento”.

(Foto Fabiola Amoroso Gaglio)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*